02 ottobre 2008

Io? Cucino! ... a volte ;-)

Qualche tempo fa chiacchierando con Debbie ed Ele - scrappers - è venuto fuori che alle hobbiste piace sperimentare tecniche nuove, materiali nuovi e provare soprattutto hobbies nuovi. In quel momento - io, pigra - pigra - pigra in una maniera davvero indecente - ho pensato: "mmm ... io già faccio fatica a fare un LO ogni tanto e pochissimo uncinetto .. mah!" Davvero sono rimasta perplessa. Anzi ho pensato che venissero da Marte :-)

Però ... devo convenire che ultimamente mi è presa la passione della cucina. L'avevo già accennato nel precedente post mi pare.
Si, certo proprio io! Questo lo dico per i componenti della mia famiglia che proprio non credono nelle mie capacità culinarie. Devo riconoscere che nel corso degli anni ho dato loro modo di verificare con mano, anzi meglio - con bocca, che io e i fornelli eravamo proprio opposti. Famosissima nella mia famiglia è una torta fatta nel 1996 per i 50 anni di matrimonio dei miei. Non sto qui a raccontarvi i particolari, ma questa torta non siamo riusciti a bagnarla neanche facendole delle ineizioni! E' rimasta proverbiale, ogni volta che preparo qualcosa di cucinato la frase di rito è: "ma l'ha fatta Monica? Ma .. ti ricordi la torta alla festa di mamma e papà? (o dei nonni, dipende da chi parla) e li tutti a ridere.



Ma io li voglio stupire! E anche far venire loro l'acquolina in bocca! Perchè l'altro giorno ho deciso che era venuto il momento di "fare" qualcosa. Ora io non so se questa ricetta l'avevo già letta da qualche parte oppure no, non lo ricordo. Nel caso, mi scuso di non attibuire la legittima paternità.

Fatto sta che mentre facevo la spesa mi è venuta voglia di fare, anzi ... di osare ... oserei dire! :-)

E questo piatto io me lo sono immaginato mentre facevo la spesa. Avevo immaginato ingredienti diversi (gamberetti e broccoli siciliani), ma non avendoli trovati ho ripiegato su altri che in ogni caso mi hanno dato grande soddisfazione!

E allora ecco qui: Calamarata con Cime di rapa e Calamaretti.

Non ho assolutamente nessuna idea delle dosi perchè sono andata ad occhio. Comunque ho fatto soffriggere l'aglio con olio EV, ho aggiunto poi dei pomodorini piccadilly a pezzi e le cime di rapa. Poco dopo ho aggiunto i calameretti, che erano piccoli e tenerissimi, tagliati ad anelli. Ho messo poi dello zenzero fresco. Ho coperto e tutto si è cotto in pochissimo tempo. Anche le cime di rapa erano molto tenere. Ho cotto la pasta e l'ho fatta saltare in padella finchè non si è asciugata l'acqua che le cime e i calameretti avevano rilasciato. L'acqua di cottura ha fatto sì che la pasta non si asciugasse troppo. Pepe macinato fresco e ... voilà!




A presto.

6 commenti:

  1. secondo me stai decisamente migliorando...questa pasta sembra buonissima :-)

    RispondiElimina
  2. Io dico sempre che se le cose si fanno controvoglia, poi non riescono. Quando invece si fanno con convinzione ecco qui i risultati. A vederla sembra buona.

    RispondiElimina
  3. Maaaaa....era anche buona come bella??
    Complimenti!!!

    RispondiElimina
  4. Grazie ragazze dell'incoraggiamento! Si ha detta dei commensali era anche molto buona!

    RispondiElimina
  5. io dico solo che sia ad Austin che a Gessate sono stato fortunato a poter contare sulla tua cucina e sulla tua ospitalita', quindi per me la torta del festa dei tuoi e' solo un caso ! e poi ... W il "Pollo alla Moni" !

    RispondiElimina
  6. Wow fab! mi ricordo del "pollo alla moni" detto anche "Patio set"! :-0
    Bè, tu sei trooopppppooooo buono!

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un pensiero.

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin