26 luglio 2011

Ah! la cucina mediterranea!!

Bè il titolo di questo post da solo forse può non dire molto. Il fatto è che siamo ritornati da una settimana di vacanza tra Mosca e San Pietroburgo. Città belle, ricche di storia, di passato; la seconda più della prima sicuramente - o almeno a me è piaciuta di più.


Particolare dell'Ermitage

Saranno stati i canali, la sontuosità di certe dimore, la ricchezza dell'Ermitage ... non so. So solo che i giorni trascorsi a San Pietroburgo li ho apprezzati molto! Anche se forse non mi aspettavo certe temperature! :-)

Andare per il mondo significa anche provare la cucina del luogo qualunque essa sia, perchè anche di ciò è fatto un viaggio; ogni paese ha le sue tradizioni culinarie che vanno conosciute e assaggiate. Di certo non siamo quei turisti che cercano la carbonara o la lasagna od ogni latitudine.
Però dopo una settimana di carne alla Stroganoff - che confesso proverò a fare perchè è buona - salmone, storione e purè di patate ... sabato avevamo proprio voglia di una cosa mediterranea, casarecccia, con i "nostri sapori".

E quindi oltre alla immancabile e buonissima mozzarella di bufala, ci siamo cucinati dei vermicelli con zucchine, cozze e pachino.



Lo so, ho già postato una ricetta simile (forse anche due ...) però mi piace tanto parlare con voi che mi ripeto!.
L'accostamento delle zucchine con i frutti di mare o con i gamberi mi piace moltissimo. Trovo che siano dei profumi e dei sapori estivi, freschi. Che ben si adattano a queste serate estive, fortunatamente negli ultimi giorni non troppo afose!

Ora il procedimento è lo stesso dei precedenti post per cui non sto qui a riscriverlo, anche perchè altrimenti mi prendete per una "inzallanuta" :-)  (per chi non è di Napoli: un pò svampita, distratta). Aggiungo solo che prima del completamento della cottura della pasta in padella e quindi dell'aggiunta delle cozze, ho aggiunto del pomodori pachino. Pochi, giusto per dare un tocco do colore.

Voglio spendere due parole in favore dei vermicelli. Li preferisco perchè più doppi degli spaghetti, ma non doppi quanto i bucatini. Quindi un pò più semplici da mangiare, ma più corposi dei "fratelli" più sottili. Ovviamente di Gragnano ... :-)

Ora vi auguro delle serene vacanze.

A presto!

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato un pensiero.

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin