11 gennaio 2008

La "magia" della lettura

Ho ereditato da mio padre l'amore per i libri. Anzi in famiglia l'abbiamo ereditato tutti a dir la verità. La mia goduria è farmi un giro tra gli scaffali di una libreria, meglio se in stile anglosassone, con tanto di caffetteria e divani dove sfogliare i libri al seguito. Ho da poco terminato un libro che mi ha particolarmente coinvolta: Innocente di John Grisham. Questi è uno dei miei autori preferiti, ho letto tutti i suoi libri e l'ho sempre apprezzato molto. Ed in genere mi ha sempre molto coinvolta. Questo libro non è un romanzo, ma una storia vera e proprio ciò mi ha particolarmente sconvolto. Ora non sto qui a raccontarvi la storia, perchè nel caso decideste di leggerlo, vi toglierei il piacere. Ma sommariamente vi dico che è la storia di un clamoroso errore giudiziario e tutto l'iter conseguente. Ho pensato: come è possibile che si possa finire in un incubo tale e mi sono chiesta: quanti ce ne sono di questi incubi in giro per il mondo? Su questo non è necessario leggere il libro, basta sfogliare a volte il quotidiano. Se volete riflettere un pò questo libro è un ottimo esercizio.

A presto

2 commenti:

  1. Ciao, oggi ho scoperto il tuo blog e mi piace davvero molto! Complimentissimi! :)
    Anche io ho letto questo libro, e mi ha sconvolta....
    Veramente un incubo! La polizia che ti fa dire quello che vuole sentire... Leggendolo rabbrividivo e pensavo "Non mi piacerebbe per niente essere in una situazione del genere.. ."

    Passerò spesso a trovarti... Un saluto!

    RispondiElimina
  2. Hai ragione. Mentre lo leggevo avevo una sensazione di angoscia ...
    Grazie dei complimenti e ci rivediamo presto allora!

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un pensiero.

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin