01 luglio 2013

Insalata di riso alla pescatora

Finalmente sono arrivate temperature più estive, bè magari non proprio la scorsa settimana, ma confido assolutamente nella prossima!
E quindi la stagione delle insalate può dichiararsi ufficialmente aperta. E cosa potevo mai cucinare io che adoro il riso? Un riso all'insalata! Ma non quello solito fatto col Condiriso! Non mi piace.
Quindi visita alla mia pescheria di fiducia, sotto casa: Massimo.
Avevamo a cena amici con qualche problema di intolleranze e quindi la scelta dei pesci da utilizzare è stata un po' limitata: vongole veraci, calamari e pesce spada.
Ora l'insalata di riso col pesce io non l'ho mai fatta. Me ne sono andata per un'idea e la voglio condividere con voi. Come al solito non ho quantità da darvi, vado sempre un po' ad occhio.

Prima di tutto ho aperto le vongole in una padella con un po' di aglio e del prezzemolo. Senza alcun  condimento. Le ho quindi alzate, pulite lasciandone qualcuna con la conchiglia per la decorazione e filtrato il liquido.
Ho quindi messo in una padella uno spicchio di aglio, i calamari ed il pesce spada tagliati a pezzetti un goccio di vino bianco ed ho fatto cuocere il tutto per una quindicina di minuti.
Ora se soffriggete l'aglio ed il pesce con l'olio extra vergine, sicuramente il sapore ne guadagnerà, ma poiché ormai da oltre un anno mangiamo solo con olio a crudo, tutta la fase di preparazione è fatta senza condimento.
Dopo di che ho tritato una cipolla non molto grande, l'ho soffritta con del vino ed ho cotto il riso come se volessi fare un risotto, tostandolo e poi utilizzando il liquido di cottura delle vongole e quello dei calamari e pesce spada, a mò di brodo. Ho quindi preparato un risotto.
Detto questo in una ciotola ha tagliato dei pomodori piccadilly a pezzetti, tritato del prezzemolo e del basilico (mi piace molto il basilico col pesce), dei pistacchi di bronte. Ho aggiunto le vongole sgusciate, i calamari ed il pesce spada e quando il riso si è raffreddato, anche questo. Ho regolato di sale e pepe.
Ho messo un cucchiaio di olio EVO a testa ed un cucchiaio e mezzo di colatura di alici di Cetara. Lo so che il nome può lasciare perplessi, ma provatela che è buonissima con tantissime pietanze.
L'ho messa in frigo per qualche ora e cacciata da questo, una mezzoretta/tre quarti d'ora prima di mangiare.

Vi assicuro che non è avanazata!

A presto.

7 commenti:

  1. Non vorrei disturbarla,ma vorrei chiederle la sua mail,ho provato posta@scrapbook.it ma non funzionava,le vorrei chiedere una cosa...grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao. Quell' indirizzo è legato al vecchio sito. Sul lato destro della home page di questo blog c'è il "contattami"con l'indirizzo email.
      Ciao e a presto!

      Elimina
    2. Ciao. Quell' indirizzo è legato al vecchio sito. Sul lato destro della home page di questo blog c'è il "contattami"con l'indirizzo email.
      Ciao e a presto!

      Elimina
    3. scusa ma non lo trovo perchè,penso,che dove ci doveva essere scritto(da me)c'è scritto Si è verificato un errore nel gadget

      Elimina
    4. se vuoi me la puoi scrivere nei commenti??Grazie <3

      Elimina
    5. Mrscrapper4ever@gmail.com
      Scusa pensavo di averli gia fatto

      Elimina
  2. Scusa ma non lo trovo.. penso che dov'era scritto ora(da me)c'è scritto si è verificato un errore nel gadget

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato un pensiero.

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin