17 giugno 2013

Orecchini all'uncinetto

Già conoscete ormai grazie ai vari post di questi anni che sono leggermente "svampita" o forse meglio dire "inzallanuta", un vocabolo della mia terra che secondo me meglio mi rappresenta! :-)
 
Bene, quando il maritozzo mi ha annunciato un viaggio di lavoro proprio nella città di una mia carissima amica ho pensato che era ora ed il caso di ricambiare tutte le piccole cosine che lei ogni tanto mi manda, con qualcosina creato apposta per lei e la sua bellissima figli adolescente.
 
Qualcosa di scrap? ... No .... non ho foto loro recenti e non so l'arredamento (vivono all'estero) e un mini album sarebbe stato pesante per un viaggio in aereo con solo bagaglio a mano.
 
E allora ho pensato all'uncinetto e mi sono messa a cercare. Ho scoperto gli orecchini, una marea di schemi facili da realizzare (grazie a tutte coloro che postano i loro schemi) e mi sono detta: "ho trovato!" Pensando che fosse una novità ed invece in realtà sono indietro di un anno! :-(
 
Veramente ad essere sinceri al mercato sulle bancarelle di gioielli avevo visto cose realizzate a macchina - finto uncinetto - e quindi ho pensato che fosse un "must" di questa estate 2013. Ma la compagna di mio nipote ha frenato completamente il mio entusiasmo. Ma cavolo! Sono la zia fai finta così mi deprimo di meno! :-)
 
Vabbè non voglio tirarvela per le lunghe: ho trovato due schemi, purtroppo uno l'ho scaricato senza annotare il sito (qualcosa tipo: le amiche hobbiste, creative o simili); l'altro ho visto la realizzazione sulla "Valigia della Buru" e l'ho copiato guardando la foto.
 
Dunque la realizzazione è davvero facile e veloce si fanno in 20 minuti al massimo. Ho trovato difficoltà nella inamidatura, che non avevo mai fatto. Ho girato un po' per trovare qualche consiglio su internet, ma devo dire che non mi sono stati utili: ho dovuto ripetere il procedimento un paio di volte.
La prima volta ho seguito il consiglio di fare ridurre sul fuoco questa soluzione di acqua e zucchero di un terzo. Risultato: è venuto fuori uno sciroppo melassoso che non ha portato all'effetto desiderato e quindi ho lavato gli orecchini e ripetuta la inamidatura.
La seconda volta ho provato a far bollire pochissimo (un paio di minuti) la  soluzione di acqua e zucchero (circa un cucchiaio bello colmo di zucchero con 5 cucchiai di acqua). Ho seguito il consiglio di farli asciugare lontano da fonti di calore. Risultato: dopo due giorni erano quasi come prima, mosci e appiccicaticci.
Presa dallo sconforto più totale, visto che il giorno della partenza si avvicinava, li ho sbattuti sul balcone in pieno sole (si uno dei rari giorni di sole di fine maggio). Risultato: "intostati" al massimo! Wow! ce l'ho fatta!
 
Da li montare anellini e gancini è stato uno scherzo.
 
 






Ecco qui dei fiori (o quasi) rossi per la ragazza adolescente.
Lei è bionda e il colore e il modello mi sembravano più adatto per una ragazzina.













Per la mia amica invece ho scelto uno schema più "pizzo" che per una persona adulta mi sembravano più adatti e bianchi. Lei è scura di capelli questi risalteranno sicuramente di più anche con la sua carnagione!


 Il tutto poi confezionato in questi sacchettini che trovo al mercato e che compro sempre perché averli in casa sono utilissimi: un attimo e ti risolvono le confezioni regalo!






 Risultato: anche se sono una moda dello scorso anno, li farò per me e per le mie nipoti e anche per le amiche! Anche perché ho comprato una bustina di gancini ........
 
E la prossima volta vi parlerò di: bomboniere per un battesimo con soluzione dell'ultimo momento da adottare!
 
A presto
 

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato un pensiero.

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin