04 novembre 2012

Inviti in .... quattro ore!

Forse qualcosina in più, ma in effetti il tempo per la realizzazione era proprio poco!
 
Partiamo dall'inizio. I miei suoceri festeggeranno fra qualche settimana 50 anni di matrimonio. E' una tappa importante, per loro certo, ma anche per tutta la famiglia. Ancora ricordo il 64° anniversario dei miei genitori: loro erano contentissimi dei festeggiamenti e fu davvero una giornata indimenticabile!
 
Comunque, tornando a noi, solo l'altro giorno è stata decisa la festa e bisognava fare gli inviti. I quali poi devono essere spediti a Napoli, dove vivono i miei suoceri, i quali a loro volta dovranno darli agli amici in tempo per la festa. Anf!!! che affanno!!!
 
Il poco tempo richiedeva una realizzazione semplice, assolutamente non complicata, quasi da catena di montaggio.
 
Ho messo quindi al lavoro anche il maritozzo, al quale è stato dato il compito di tagliare a misura i cartoncini. Non li volevo fare tanto grandi sinceramente, ma .... nemmeno troppo piccoli che magari visti gli anni non si sarebbe letto agevolmente l'invito! (mamma mia che cattiva che sono!!!) SCHERZO!!!
 
L'idea era di un qualcosa non grande, che altrimenti sarebbe risultato un pò scarno, ma nemmeno troppo piccolo e quindi non adatto alla funzione di invito.
 
Al maritozzo è toccato anche stampare a misura la scritta di invito interna al cartoncino.




Eccolo qui. La carta color avorio è stata tamponata con il distress ink "antique linen".  Il bordo è stato tamponato col color oro.
 
Gli angoli sono stati smussati, sia quelli posteriori, semplici, che quelli anteriori. Questi sono in tre diverse decorazioni, visto che il punch della Fiskars lo permette ...
 
Col cartoncino color oro, residuo di qualche natale - mai buttare nulla! -, ho punchato dei fiorellini e solo al più grande ho applicato del glitter rosso al centro. Quanto avrei voluto avere a portata di mano del liquid pearls! Sarà il mio prossimo acquisto! Oppure ... se "babbo natale" legge .... ;-)
 
L'invito interno è stato stampato su cartoncino di un lilla molto molto pallido, così da dare un tocco di colore e rendere l'invito più "leggero". Purtroppo ho dimenticato di fotografare l'interno e la busta è ormai chiusa e pronta per essere spedita domani stesso.
 
E insomma ... anche con poco tempo alla fine si riesce a fare qualcosa di carino anche se molto semplice. E non bisogna dimenticare poi che per quanto semplici possano essere, sono sempre cose uniche. Sfido a trovare degli inviti perfettamente identici in giro per il mondo! Alla fine è vero che i timbri, le tecniche, la struttura del biglietto è quella, ma ci sarà sempre un qualcosa che non lo renderà industriale. E' questo il vero valore delle cose fatte a mano no?
 
A presto
 
 

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato un pensiero.

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin