11 maggio 2009

Sperimentando a volte si fanno piacevoli scoperte ...

Sempre più spesso mi capita di girovagare per siti culinari, sfogliare riviste di cucina e libri, leggere blogs di cucina.

Fatto sta che ho una pagina scrap sul tavolo dal primo maggio, ogni giorno la guardo, a volte ho qualche idea per il journaling, a volte mi viene in mente un abbelimento ... di sicuro sono incerta sul titolo. La foto ha un significato particolare, molto intimo e emotivamente è anche difficile mettere su una pagina di album dei sentimenti. Almeno per me.

E allora rivolgo le mie attenzioni alla cucina! Sinceramente? non pensavo potesse essere così rilassante e se non ci fossero stati problemi di salute, avrei continuato a vita ad aprire scatolette e buste di surgelati.

Una cosa però ancora non ho imparato: fare una spesa pianificata. Sono ancora un pò "naif" da questo punto di vista e quindi a volte mi trovo costretta a dover modificare piatti: sottraendo alla ricetta quello che non ho, oppure modificando qualche ingrediente. Proprio quello che è successo.

Volevo rifare il primo fatto a Pasqua: Pappardelle con carciofi e ricotta. La ricetta l'avevo trovata su un libro di ricette siciliane ed era piaciuta molto. In realtà la ricetta base prevedeva della pasta corta tipo penne, ma a me ispiravano le pappardelle a dir la verità.
La ricetta prevede che si cuociano i carciofi tagliati a fettine in un tegame con del vino bianco e un pò di acqua, rendendoli molto morbidi, quasi sfatti. Si lavora a parte la ricotta con l'acqua della pasta, sale, pepe ed io ho aggiunto un pò di parmigiano e noce moscata. Proprio un pizzico. Si ripassa la pasta in padella con i carciofi e poi fuori fuoco, con la ricotta. Altrimenti questa si secca troppo.
Mi sono accorta però solo al momento di cucinare che mi mancava uno degli ingredienti base: la ricotta. Solo con i carciofi mi sembrava un pò triste ... e quindi? Ho aperto il frigo ed ho cercato qualcosa che potesse sostituire la ricotta ... voilà! una mozzarellina!




Che ho tagliato a tocchetti e aggiunto solo a fine mantecatura della pasta con i carciofi. Una spolverizzata di parmigiano (a me piace e quindi lo metto quasi dappertutto) e ... devo dire che il connubio non è malaccio! Anzi ... può essere aggiunto ai primi da rifare!

Vi domandere cosa ne avevo fatto della ricotta? Si è vero che a volta non pianifico, ma questa volta lo avevo fatto ... La ricotta l'avevo utilizzata per realizzare un primo che ho trovato qui: Spaghetti con agretti e ricotta.

Come sempre non ho seguito la ricetta così come veniva proposta, ma l'ho modificata un pò dalle esigenze ed un pò dall'estro del momento. Non ho utilizzato gli spaghetti, ma dei tagliolini all'uovo. Gli agretti li ho cotti a parte (il giorno prima) e quindi li ho fatti saltare in padella. Ho mantecato con i tagliolini il tutto, aggiungendo poi la ricotta ed una spolverizzata di pecorino romano.




Devo dire che il pecorino ha dato al piatto quel non so che ... che è piaciuto!... menomale ... :-)

Ed anche questo primo è aggiunto alla lista!

Ora devo solo concentrarmi sulla pagina scrap da completare ... Lo scrapbooking è il mio primo amore non posso abbandonarlo ... :-))



A presto




Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato un pensiero.

LinkWithin

Related Posts Widget for Blogs by LinkWithin